Tesi ed esami

Magistrale

Gli esami: in cosa consistono, propedeuticità e voti

Le prove d’esame consistono in esami orali e/o scritti, semestrali e annuali.
Per migliorare l’esperienza di apprendimento, il docente può decidere di suddividere l’esame in più prove e/o verifiche chiamate prove in itinere. Gli esiti di queste prove potranno costituire l’unico elemento di valutazione finale per la commissione giudicatrice.
I docenti incaricati specificheranno la forma di esame scelta all’inizio del proprio insegnamento.
N.B. Per il principio di propedeuticità, non si può essere ammessi all’esame di una disciplina linguistica senza aver superato la corrispondente dell’anno precedente.
I voti e i relativi crediti vengono riportati sul libretto personale dello studente e sul portale digitale hyperplanning.

ESAME FINALE
La discussione della Tesi di Laurea

Gli studenti discutono il progetto finale, chiamato elaborato finale magistrale, in una delle due lingue scelte per il corso di studi e vengono ammessi solo dopo aver maturato tutti i crediti previsti.

La valutazione della prova finale tiene conto delle attività:

  • tecnico-pratiche svolte durante il corso di laurea magistrale
  • tirocinio

Il documento di tesi:

L’elaborato finale magistrale è un documento scritto e svolto su un argomento concordato con il relatore. Può essere scritto in una delle lingue di studio del candidato oppure in lingua italiana, solo previa accettazione da parte del relatore.
Per la stesura della tesi, lo studente viene supportato da un relatore scelto tra professori e ricercatori universitari.

La Commissione giudicatrice per la prova finale è composta da un docente universitario e un esperto, entrambi designati dal MIUR.

Vuoi avere maggiori informazioni sull’esame di ammissione?

Vuoi conoscere tutti i corsi magistrali della SSML Pisa?

VEDI TUTTI I CORSI

Hai bisogno di maggiori informazioni?

CONTATTACI QUI