Cosa si studia durante le lezioni dei moduli delle lingue di laurea alla SSML di Pisa

Laurea Triennale in Mediazione Linguistica

11 ore/settimana per Lingua A (inglese) e 11 ore/settimana di Lingua B (francese, tedesco, spagnolo, cinese, russo) suddivisi tra le seguenti discipline:

  • Lingua Generale
  • Business Language (linguaggi settoriali)
  • Traduzione e Writing (Mediazione Scritta attiva e passiva)
  • Mediazione Orale (interpretazione dialogica, consecutiva e simultanea)
  • Debate (lettorato)

Tutti i docenti della stessa lingua lavorano in Team per armonizzare i programmi e offrire competenze a 360°.

I docenti delle materie linguistiche che insegnano le tecniche di mediazione scritta e orale verso la lingua straniera sono tutti madrelingua e professionisti del settore.

Per questo i nostri studenti, oltre alle competenze specifiche, ne acquisiscono altre immediatamente spendibili nel mondo del lavoro già dopo la Laurea Triennale.

Le lingue al 1°, al 2° e al 3° anno

Nei corsi di Mediazione Scritta e Orale del 1° anno gli studenti lavorano su tematiche legate agli aspetti culturali dei paesi delle lingue di studio (presentazione della propria università e titoli accademici, redazione di un CV e di una lettera motivazionale, i settori lavorativi, ricerca di un alloggio, modi e stili di vita ecc.) e agli aspetti turistici (geografia del paese, forme di turismo e monumenti storici, stili di marketing e promozione in generale).

Durante il 2° e 3° anno i temi diventano più settoriali, ovvero vengono trattati argomenti in ambito tecnologico, economico/commerciale, ambientale, giuridico/politico e medico. I docenti utilizzano materiale autentico, adattando quanto richiesto dai propri clienti per lavorare in aula con gli studenti. Le lezioni sono interattive, organizzate in piccoli gruppi di lavoro, di ricerca e di revisione.

Oltre a questo

  • da una parte attraverso le tecniche di interpretazione introdotte nei corsi di Mediazione Orale, gli studenti, affrontando tematiche sempre legate a quelle settoriali, si allenano a passare da una lingua all’altra con facilità
  • dall’altra, l’obiettivo delle ore di Debate è quello di far esercitare gli studenti a presentare e intervenire in lingua straniera in pubblico

Lingue in Azienda: pronti per il Mondo del Lavoro

Oltre alle competenze linguistiche (lessico, sintassi) e traduttive (metodologia), i corsi di Mediazione hanno anche lo scopo di fornire agli studenti una panoramica del mondo aziendale, in particolare i profili e le mansioni principali e la documentazione utilizzata, ad esempio manuali tecnici, lettere commerciali, siti web, marketing di prodotto, bilanci, contratti, assicurazioni, customer care etc.

I corsi di Lingua Generale consolidano gli aspetti morfo-sintattici, mentre quelli dei Linguaggi Settoriali (Business Language) ampliano il lessico degli studenti e li formano mediante attività di role-playing (diventare una guida turistica, rispondere a un cliente scontento ecc.). Entrambi i corsi sono svolti da docenti madrelingua.

Tutto questo associato agli esami di indirizzo e a cicli di seminari extracurriculari rende i laureati pronti all’inserimento nel mondo del lavoro.